ANEDDOTI

Quali strategie per le molte sfide di traduzione?

UN BAGNO DI TERMINOLOGIA
Glossari “su misura” per lingue in continua evoluzione
Già quando frequentavo la Scuola interpreti e traduttori, coltivavo la passione per le ricerche terminologiche. Dovendo redigere un glossario tedesco-italiano sull’arredo bagno, io e una compagna di corso utilizzammo opuscoli pubblicitari e cataloghi recuperati in Germania e visitammo alcune esposizioni di arredo bagno per fare incetta di materiale tecnico / pubblicitario in italiano e verificare la terminologia sul campo, con l’aiuto di alcuni rivenditori disponibili. Ne ricavammo un ricco glossario bilingue, completo di spiegazioni e immagini a colori… un’opera di ricerca appassionante, che ancora oggi mi ricorda l’importanza di “immergersi nella realtà” per avere un contatto diretto con la lingua in continua evoluzione.

OCCHIO VIGILE E UN BRICIOLO DI CORAGGIO PER COMINCIARE
Le note di traduzione, utili quando serve… anche a difesa dell’italianità
Avevo appena terminato gli esami di diploma. Mentre i miei ex compagni di corso già si godevano le vacanze e io attendevo impaziente le mie, seppi da un docente che una casa editrice cercava traduttori per l’edizione italiana di una nota enciclopedia su CD-ROM. Contattai il mio primo potenziale committente, che mi richiese una prova di traduzione: si trattava della biografia dell’inventore scozzese Graham Bell. Tradussi il pezzo e lo consegnai al responsabile del progetto inserendo, non senza qualche timore, una nota di traduzione per segnalare un’informazione “di parte” nel testo originale: Graham Bell veniva definito l’inventore del telefono, a discapito dell’italiano Meucci. La casa editrice apprezzò la mia nota, spiegando che cercavano appunto traduttori con spirito critico, in grado di adattare i testi alla realtà italiana. Ricevetti così il mio primo vero incarico, anche grazie al mio occhio vigile e al coraggio di “andare oltre le parole del testo”. Le note di traduzione sono infatti uno strumento utile per colmare le inevitabili differenze culturali fra lingue diverse. L’importante è farne un uso oculato.

VIRTUALMENTE A BORDO
In “volo di ricognizione” su termini… ed errori con l’aiuto di un “super-esperto”
Si trattava della localizzazione di un add-on per Microsoft Flight Simulator: oltre a stringhe software e guida in linea, dovevo tradurre dal tedesco il manuale utente, con tanto di descrizione dettagliata della cabina di pilotaggio di un Boeing 747 ed elenco dei singoli comandi e indicatori. Dopo aver approfittato dell’aiuto di qualche appassionato di aeronautica rintracciato tramite internet, scoprii casualmente che un vicino di casa di mio cugino era un tecnico manutentore di una nota compagnia aerea. Quale occasione migliore! Con il suo contributo misi a punto tutta la terminologia in italiano scovando persino qualche inesattezza dell’autore del programma, ad esempio nel colore di alcune spie o nella posizione di taluni comandi. Nonostante non abbia ricevuto alcun riconoscimento economico aggiuntivo per questo lavoro particolarmente meticoloso e oneroso, ricordo ancora la mia soddisfazione per i complimenti della software house, che apprezzò il valore aggiunto della mia traduzione.

DIRETTAMENTE AL CENTRO DEL SAPERE… E DELLA CRISTIANITÀ
Sigle e abbreviazioni… ogni volta una nuova sfida
Una volta ebbi modo di tradurre dal tedesco un articolo di storia dell’arte sulla Basilica di S. Pietro, nel quale venivano citati documenti archiviati presso la Biblioteca Apostolica Vaticana. Per avere spiegazioni su alcune abbreviazioni relative alle citazioni, scrissi una mail proprio alla Biblioteca, che gentilmente mi rispose con tempestività. Sigle e abbreviazioni potranno sembrare dettagli banali ma ogni volta rappresentano una sfida per il traduttore, che deve trovare la chiave giusta per decifrarle… e quando ci riesce, rende un servizio migliore al cliente. La qualità di un lavoro si riconosce anche dalla cura per i dettagli.

UNA TRADUTTRICE NON ISOLATA ALLE PRESE CON UN PRODOTTO FONOISOLANTE
Conoscenze e conoscenti nei campi più disparati
Mentre traducevo dal tedesco un certificato di prova relativo al potere fonoisolante di un sigillante siliconico, incappai nella denominazione di un particolarissimo strumento di prova. Sulla base del codice articolo e del nome dell’azienda costruttrice citati nel mio testo, rintracciai su internet la scheda tecnica in tedesco di questo strumento e la inviai a un conoscente che progetta impianti audio, il quale mi fornì l’esatta definizione del dispositivo in italiano, non mancando di esprimere il suo stupore per la tecnicità dell’argomento. In questi casi, avere le conoscenze giuste conta!

CONSULENZA LEGALE OLTRE OCEANO
Cercasi contatti in rete per lancio S.O.S. via mail
Stavo traducendo gli atti processuali di una causa in Canada e il testo conteneva alcuni particolari termini di diritto processuale canadese di cui non riuscivo a trovare alcuna spiegazione. Esaurite tutte le fonti d’informazione convenzionali, mi rivolsi allora a studi legali canadesi individuati su internet, domandando chiarimenti in merito. Gli avvocati interpellati, forse incuriositi dalla richiesta d’aiuto lanciata da lontano, risposero in modo cordiale ed esauriente, per fortuna senza alcun addebito per la consulenza! Ancora una volta la mia teoria “Io chiedo, male che vada mi dicono di no” aveva funzionato.

DSC_0358

"Ne ricavammo un ricco glossario bilingue, completo di spiegazioni e immagini a colori... un'opera di ricerca appassionante."